Di Alessandro Arrigo

Seguendo il filo conduttore del Viaggio, inteso come un percorso personale ma anche di passaggio, esce a metà dicembre il nuovo album di Marco Tavola. Chitarrista acustico ricco di tecnica, talento e musicalità si è diplomato al GIT ( the Guitar Institute of Technology) negli Stati Uniti. Negli anni novanta apre insieme a Carlo Mezzano, marito di Minni Minoprio, uno studio di registrazione lavorando con noti artisti fra cui l’indimenticabile Gabriella Ferri, i Baraonda e Romano Mussolini. Nel 1998 pubblica il mio primo album “Gocce”, che segue nel 1999 “Ora nona”. Nel 2002, dedicato alla nascita della mia prima figlia Mariasole l’album “Nasce il sole”. E’ un cantautore con una grande sensibilità che si esprime particolarmente nei suoi testi. Oltre ad essere amici ho realizzato l’illustrazione di copertina del nuovo album quindi mi sento coinvolto maggiormente in questa chiacchierata. Questa è un’intervista per Peppertool.

Ciao Marco, quali fasi hanno scandito la gestazione di “in viaggio” ?

Tanta ma tanta cocaina….

A parte gli scherzi, le fasi sono quelle della crescita di un uomo, da quando mi sono messo a scrivere canzoni in italiano nel lontano 1997 fino ad oggi, fasi di crescita ma anche di caduta nei sentimenti: delusioni, gioie, perdite sentimentali, conquiste, tanta roba davvero

Come si è evoluta nel tempo la tua musica e dove trovi l’ispirazione?

Parto da James Taylor, per cui la mia musica è molto tranquilla, una musica che io definisco “da seduto”, cioè con un bicchiere di vino su di una poltrona davanti ad un camino acceso, canto le mie canzoni “da seduto” e cioè senza vocalizzi o potenza della voce, ma che tutti possono poi ricantare.

Poi come migliore messaggio comunicativo, nel cd “Nasce il Sole” cambio genere e mi dedico al Rock, musica per i più giovani…forse perché oggi Vasco Rossi e Ligabue riescono a trascinare tantissima gente, e allora ci provo, ma poi torno sempre alle mie origini: non riesco a fare rock, la mia chitarra acustica, una bellissima Taylor K22e ha un suono così caldo che mi ricorda le melodie dio Simon & Garfunkel, quella è la mia musica, e poi sai una cosa ? E’ più difficile cantare con un filo di voce che invece urlare alla Pausini…prova a tenere una nota bassa invece di una alta: molta gente non ce la fa, anche questo forse è un mio motivo di orgoglio.

Hai iniziato a studiare musica molto giovane e ti sei diplomato al GIT ( the Guitar Institute of Technology). Com’è nata questa tua passione?

Sulla spiaggia nel 1991 incontro un chitarrista fenomenale Alessandro facchini, il quale poi diventa un mio grande amico, e gli chiedo “dove vai quest’estate?”, lui mi risponde “Vado in USA al GIT”, … “davvero?”…..e quando è arrivato in California mi ha trovato lì, ah ah ah

Nell’album c’è una cover di James Taylor, quali sono i musicisti che ti hanno ispirato ?

Quella canzone mi segue dal mio servizio militare, la sentivo ogni mattina che mi alzavo, e per affrontare quel periodo, che io ho considerato come un incubo vero e proprio quello della leva, la ascoltavo sempre. Ancora ad oggi è nella mia sveglia della mattina sul mio iphone….

C’è un artista con cui ti piacerebbe collaborare?

Mi piacerebbe scrivere canzoni per chiunque voglia me. Mi piace molto Niccolò Fabi, senza parlare del Maestro Alex Britti.

Vivi vicino al mare, molti artisti da Alex Britti a Daniele Silvestri hanno fatto questa scelta. Quanto ti influenza questa vicinanza ?

Non ridere…il mare lo vedo davvero poco, ma quando lo vedo mi incanto, per me è un quadro immenso, pieno di vita , un Van Gogh nella natura dell’essere.

A me piace stare da solo, nella mia casa…e mi piacerebbe avere un paio di cani, ma poi adoro stare tra la gente, per donarmi, sia con la musica che magari con altro, non importa come.

Dove si potrà acquistare il tuo nuovo album ?

Spero tanta gente lo possa scaricare su www.bandcamp.com e anche su itunes, ma meglio andare sul mio sito www.marcotavola.com perché lo posso spedire a casa con 15 euro e arriva in 1 giorno.

Un ultima domanda che su Peppertool non può mai mancare, pensi di realizzare la versione in vinile dell’album ?

Ma certo che si, e lo voglio fare prestissimo, io adoro i vinili….li amo !

Intanto per un primo “assaggio” del nuovo album in versione acustica farà un concerto ad entrata gratuita, all’interno della mostra “Sogno Quindi Sono 2.0” a cura di Maria Cristina Eidel il 30 Gennaio 2016 in via morgagni 41 a Roma.

Per informazioni e orari:

http://granaionews.org/sabato-30-gennaio-2016-alle-ore1900-marco-tavola-presentera-il-suo-nuovo-album-in-viaggio

Per ulteriori informazioni: www.marcotavola.com

Ricerca altre schede di musica italiana:

http://www.peppertool.com/search-results/?t=pooh

Share

No comments

You can be the first one to leave a comment.

Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>